Il profondo rosso di Piazza Affari

Raccontiamo in breve quel giovedì 12 marzo 2020, quando Piazza Affari toccò il suo profondo rosso 1.

ASCOLTA il podcast

12 marzo 2020: il profondo rosso di Piazza Affari

(Speaker Marco Chiappini)

Piazza Affari chiude la seduta più difficile della sua storia con un tracollo del 16,92% dopo una giornata segnata dalla delusione per le misure che la Bce non avrebbe preso nei confronti dell’Italia, che si trovava in quel preciso momento a vivere, da sola, la crisi del Covid-19. 

Complici sia il mancato taglio dei tassi che la decisione di Trump di bloccare i voli per l’Europa, e anche l’apertura disastrosa della seduta di Wall Street, sarà difficile dimenticarsi di quelle pesanti oscillazioni che si susseguivano ora dopo ora.

Mantenere la calma non è stato facile.

Nell’arco di una settimana anche in portafogli ampiamente diversificati si registravano perdite di ben oltre il 25%.

Gli indici hanno invertito la rotta dopo qualche settimana, caratterizzati sempre da incertezza, ovviamente, ma ritornando a variazioni sicuramente più stabili, sia in positivo che in negativo.

  1. Profondo Rosso è un famoso film horror italiano del 1975 del regista Dario Argento. L’espressione profondo rosso si usa spesso in ambito economico proprio per esprimere risultati pesantemente negativi.
A note to our visitors

This website has updated its privacy policy in compliance with changes to European Union data protection law, for all members globally. We’ve also updated our Privacy Policy to give you more information about your rights and responsibilities with respect to your privacy and personal information. Please read this to review the updates about which cookies we use and what information we collect on our site. By continuing to use this site, you are agreeing to our updated privacy policy.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi