Milano da bere

Scorri l’articolo per ascoltare il podcast

Espressione simbolo della Milano degli anni Ottanta, nel pieno del secondo boom economico, Milano da Bere era nata inizialmente come slogan pubblicitario dell’Amaro Ramazzotti.

Accompagnato dalle note dello stupendo brano jazz fusion Birdland del gruppo americano Weather Report, lo spot dell’amaro Ramazzotti racchiude l’essenza di quegli anni, con immagini accattivanti in cui la stessa Milano, già proiettata nella modernità, si fa protagonista.

Nei trenta secondi di spot scorrono le immagini di una città che ha cambiato pelle e che si è lasciata alle spalle un passato industriale e la sanguinosa stagione degli anni di Piombo, pronta a diventare la capitale della finanza e della moda.

Milano che rinasce ogni mattina, che pulsa come un cuore. (…) Positiva, ottimista, efficiente. (…) Milano da vivere. Da sognare. Da godere. Questa Milano…da bere”

L’inchiesta giudiziaria Mani Pulite che ha avuto il suo epicentro proprio a Milano segna la fine del periodo della Milano da bere. 

L’espressione però è rimasta nell’uso comune, per indicare quegli ambienti sociali che tentano di imitare l’arrivismo e il rampantismo degli anni Ottanta. 

Che per fortuna sono passati.

Ascolta il podcast (Speaker e musica Marco Chiappini)

Anna Quaranta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi